IMPRESE DISTRETTO CONCIARIO: CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO

In prossima apertura uno specifico contributo a fondo perduto per il sostegno delle attività e degli investimenti delle imprese appartenenti al settore conciario.

Quali sono i soggetti beneficiari?

I soggetti beneficiari dell’agevolazione sono le imprese rientranti in un distretto conciario presente nel territorio nazionale ed operanti nell’industria conciaria.

Quali sono i progetti ammissibili?

Ampio ventaglio per quanto riguarda le tipologie di progetti ammissibili al contributo ovvero:

  1. innovazioni di prodotto o processo per la realizzazione di almeno uno delle seguenti obiettivi:
    1. ampliamento della gamma dei prodotti e/o servizi o loro significativa ridefinizione tecnologica in senso innovativo;
    2. introduzione di contenuti e processi digitali;
  2. minimizzazione degli impatti ambientali dei processi produttivi: riduzione dell’utilizzo di acqua, di energia e di prodotti chimici, per il trattamento dei reflui, per l’abbattimento delle emissioni nell’atmosfera, per il recupero dei rifiuti;
  3. creazione di idonee piattaforme e strutture di condivisione o animazione, in grado di favorire l’innovazione e l’internazionalizzazione delle imprese del settore conciario.

Quali sono le spese ammissibili?

Il bando prevede due gruppi di voci di spesa distinguibili in:

  1. investimenti:
    1. acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica;
    2. programmi informatici e licenze software;
    3. formazione del personale inerente agli aspetti su cui è incentrato il progetto;
    4. acquisto di beni immobili e realizzazione di opere murarie e assimilabili.
  2. attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, nel limite complessivo del 30%:
    1. personale dipendente e collaboratori;
    2. strumenti e attrezzature di nuova fabbricazione;
    3. contratti di ricerca “extra muros”;
    4. servizi di consulenza e altri servizi utilizzati per l’attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, inclusa l’acquisizione o l’ottenimento in licenza dei risultati di ricerca, dei brevetti e del know-how.
  3. capitale circolante, nel limite del 20% delle spese per gli investimenti.

Quali sono le caratteristiche dell’agevolazione e la misura della stessa?

L’agevolazione è rappresentata in un contributo a fondo perduto del 50% delle spese ammissibili.

Quale può essere la dimensione del progetto?

Gli investimenti non devono essere compresi tra i 50.000€ ed i 200.000€.

Nel caso di progetti integrati di distretto che prevedono l’integrazione di almeno 5 progetti l’investimento massimo può essere di 500.000€

Qual è la durata del progetto?

Il progetto deve essere concluso entro 18 mesi

Quali sono le modalità e tempi di presentazione della domanda?

Termini e modalità di presentazione delle domande sono da definirsi con successivo provvedimento del Ministero dello Sviluppo Economico.

 

Condividi questo articolo...
Email this to someone
email
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Facebook
Facebook