Bando Contributo Solar Attack: cos’è e come richiederlo

Che cos’è il contributo SOLAR ATTACK?

Il contributo SOLAR ATTACK è un bando pubblicato dalla Regione Umbria per sostenere gli investimenti delle imprese in fonti di energia rinnovabile con la conseguente riduzione dei consumi energetici mediante l’autoproduzione di energia.

Quali sono le imprese beneficiarie del contributo SOLAR ATTACK?

Possono presentare domanda per accedere al contributo le piccole, medie e grandi imprese extra agricole, in possesso, alla data di trasmissione della domanda, dei seguenti requisiti:

  • Iscrizione al Registro delle imprese presso la CCIAA;
  • Presenza di almeno un’unità produttiva ubicata nel territorio regionale e risultante da visura camerale, da individuarsi quale sede di realizzazione dell’intervento da agevolare;
  • sede oggetto di intervento attiva;
  • Inesistenza di segnalazioni a sofferenza nella Centrale dei Rischi del Beneficiario riferiti agli ultimi 36 mesi;
  • possedere un codice ATECO relativo all’attività primaria appartenente ad una qualunque sezione ad esclusione delle seguenti:
    • A: Agricoltura, silvicoltura e pesca
    • D: Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
    • K: attività finanziarie e assicurative
    • L: attività immobiliari
    • O: Amministrazione pubblica e difesa, assicurazione sociale obbligatoria
    • T: Attività di famiglie e convivenze come datori di lavoro per personale domestico; produzione di beni e servizi indifferenziati per uso proprio da parte di famiglie e convivenze
    • U: Organizzazioni ed organismi extraterritoriali

Quali sono le tipologie di interventi ammissibili?

Le tipologie di interventi ammissibili a contributo sono:

  • Impianti fotovoltaici, per la produzione di energia elettrica derivante da fonte solare (componente obbligatoria)
  • Sistemi di accumulo fino a 100 kWh (componente facoltativa).

Quali sono le spese ammissibili?

Le spese ammissibili al contributo sono:

  • Progettazione: costi per la progettazione e la direzione lavori, ammissibili nel limite massimo del 10% del costo dell’impianto fotovoltaico;
  • Materiali inventariabili: costi per l’acquisto di impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo di energia incluse le spese di montaggio;
  • Lavori: opere edili, ammissibili nel limite del 15% del costo dell’impianto fotovoltaico.

Quali sono le caratteristiche in termini economici del contributo?

Sono previste due diverse tipologie di agevolazione:

  • Contributo a fondo perduto;
  • Finanziamento agevolato con parziale remissione del debito (Strumento finanziario combinato).

Qual è l’importo massimo del contributo?

Nel caso di contributo a fondo perduto è previsto un contributo massimo concedibile pari ad € 150.000,00 (la percentuale di contributo varia a seconda delle dimensioni aziendali, da un minimo del 15% ad un massimo del 40% delle spese).

Nel caso in cui l’impresa realizzi l‘intervento su più sedi tale limite superiore si applica al contributo complessivamente riconoscibile all’impresa.

Nel caso di strumento finanziario combinato è previsto un importo massimo del finanziamento erogabile pari ad € 1.000.000,00 per le Grandi imprese ed € 250.000,00 per le PMI.

Nel caso in cui l’impresa realizzi l‘intervento su più sedi operative tali limiti superiori si applicano all’intervento complessivo a livello di impresa.

Quando è possibile presentare le domande di contributo?

Le domande possono essere presentate a partire dal 25/01/2023 e fino al 28/02/2023.

Condividi questo articolo...
Share on whatsapp
Whatsapp
Share on email
Email
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
Linkedin
Share on facebook
Facebook