Finanziamenti imprenditoria femminile

Pubblicato e disponibile il bando relativo agli incentivi per l’imprenditoria femminile.

Entriamo nel dettaglio e scopriamone le caratteristiche…

QUALI SONO I BENEFICIARI?

I beneficiari sono le imprese femminili nascenti o già esistenti.

Le forme e la composizione societaria ammessa è la seguente:

  • cooperative e società di persone con ameno il 60% di donne socie;
  • società di capitale con quote e componenti del CDA per almeno due terzi di donne;
  • imprese individuali la cui titolare è una donna;
  • lavoratrici autonome già attive oppure che presentano l’apertura della Partita IVA entro 60 giorni dalla comunicazione positiva della valutazione della domanda;
  • persone fisiche che intendono avviare l’attività purché, entro 60 giorni dalla comunicazione positiva della valutazione della domanda, trasmettano documentazione sull’avvenuta costituzione.

QUALI SONO I SETTORI AMMESSI AL CONTRIBUTO IMPRESE FEMMINILI?

Appare abbastanza ampio il ventaglio dei settori ammessi alla presentazione della domanda per contributo alle imprese femminili ovvero:

  • produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione dei prodotti agricoli,
  • fornitura di servizi in qualsiasi settore,
  • commercio,
  • turismo.

QUALI SONO LE SPESE AMMISSIBILI AL CONTRIBUTO IMPRESE FEMMINILI?

Le spese affinché siano ammissibili al contributo per imprese femminili devono essere sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda oppure, nel caso di persone fisiche, alla data di costituzione dell’impresa o dell’apertura della partita IVA. Le tipologie di spesa ammissibili rientrano nelle seguenti categorie:

  • impianti, macchinari e attrezzature nuove di fabbrica;
  • immobilizzazioni immateriali;
  • servizi cloud per la gestione aziendale;

capitale circolante (nella misura del 20% rispetto al progetto)

  • personale dipendente, assunto a tempo indeterminato o determinato dopo la data di presentazione della domanda e impiegato nell’iniziativa agevolata.

INVESTIMENTI PREMIANTI

Risultano essere premianti, in termini di punteggio:

a) progetti ad alta tecnologia: progetti caratterizzati da uno o più dei seguenti contenuti:

  1. presentano un significativo contenuto tecnologico e sono mirati a offrire prodotti, servizi o soluzioni che valorizzano, in termini economici, i risultati della ricerca scientifica (a partire da sperimentazioni, know how, tecnologie brevettate);
  2. incorporano/utilizzano conoscenze scientifiche e ingegneristiche avanzate, quali, a titolo esemplificativo, meccanica avanzata, robotica, biotech, materiali di ultima generazione, big data, intelligenza artificiale, blockchain, machine learning;
  3. utilizzano in maniera estesa tecnologie a supporto dei processi di ideazione, produzione, logistica o commercializzazione dei prodotti o servizi dell’impresa;

b) progetti per la transizione digitale: ovvero qualora il programma presenti uno o più dei seguenti contenuti digitali:

  1. creazione, sviluppo o distribuzione di contenuti digitali (prodotti, servizi, soluzioni, applicazioni);
  2. integrazione di tecnologie digitali nel processo produttivo;
  3. adozione di tecnologie e software digitali per la gestione e/o l’organizzazione aziendale e/o per la gestione della logistica;
  4. sviluppo di canali online di vendita o di approvvigionamento;
  5. gestione su sistemi cloud di attività, servizi, applicazioni e/o gestione e trattamento di grandi quantità di dati;
  6. adozione di tecnologie per la condivisione elettronica di informazioni all’interno o all’esterno (verso clienti e fornitori) dell’azienda e/o sviluppo di applicazioni e canali digitali per il marketing e la comunicazione (quali, a titolo esemplificativo, newsletter, social media, siti web) e/o adozione di soluzioni digitali di networking, collaborazione e trasferimento tecnologico;
  7. sistemi e applicazioni per la sicurezza informatica (Cybersecurity e protezione dei dati sensibili);
  8. tecnologie e software digitali per il miglioramento dell’ambiente di lavoro e delle condizioni dei lavoratori o per il miglioramento dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale;

QUALI SONO LE AGEVOLAZIONI E LA MISURA DEL CONTRIBUTO PER LE NUOVE IMPRESE FEMMINILI?

L’investimento massimo ammissibile è di euro 250.000,00

In particolare:

  • Per i programmi che prevedono spese ammissibili non superiori a 100.000 €, le agevolazioni sono concesse fino a copertura dell’80% delle spese ammissibili e comunque per un importo massimo del contributo pari a 50.000 €.
  • Agevolazione elevabile al 90%, fermo restando il limite di importo del contributo di 50.000,00 € nel               caso di donne in stato di disoccupazione
  • Per i programmi che prevedono spese ammissibili tra i 100.000 € ed i 250.000 €, le agevolazioni sono concesse fino a copertura del 50% delle spese ammissibili.

QUALI SONO LE AGEVOLAZIONI E LA MISURA DEL CONTRIBUTO PER LE IMPRESE FEMMINILI GIA’ ESISTENTI?

L’investimento massimo ammissibile è di euro 400.000,00

In particolare:

  • Per le imprese femminili costituite da almeno 12 mesi e da non più di 36 mesi, le agevolazioni sono concesse per il 50% in forma di contributo a fondo perduto e, per il restante 50%, in forma di finanziamento agevolato a un tasso pari a zero, fino a copertura del 80% delle spese ammissibili;
  • Per le imprese femminili costituite da oltre 36 mesi, ferma restando la copertura del 80% delle spese ammissibili, l’articolazione di contributo a fondo perduto e finanziamento agevolato, si applica alle sole spese di investimento, mentre le esigenze di capitale circolante sono agevolate nella forma del contributo a fondo perduto.

E’ PREVISTA UNA DURATA MASSIMA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO?

Sì, i programmi d’investimento hanno dei limiti temporali specifici pari a 24 mesi (2 anni).

E’ PREVISTO UN IMPORTO MASSIMO PER CIASCUN PROGETTO?

Sì, i programmi d’investimento hanno dei limiti economici specifici pari a 250.000 euro per nuove imprese e fino a 400.000 euro quelle già esistenti.

QUANDO E COME E’ POSSIBILE FARE DOMANDA PER IL CONTRIBURO IMPRESA FEMMINILE?

La domanda è articolata su due step: compilazione e successiva presentazione.

Sono previsti momenti diversi di presentazione della domanda a seconda della tipologia di impresa ovvero:

Per le nuove imprese femminili:

  • la compilazione della domanda di agevolazione, è prevista a partire dalle ore 10.00 del 5 maggio 2022,
  • la presentazione della domanda di agevolazione, è prevista a partire dalle ore 10.00 del 19 maggio 2022

Per le imprese femminili già esistenti:

  1. a) la compilazione della domanda di agevolazione, è prevista a partire dalle ore 10.00 del 24 maggio 2022
  2. b) la presentazione della domanda di agevolazione, è prevista a partire dalle ore 10.00 del 7 giugno 2022

Le domande andranno presentate online e valutate secondo l’ordine di presentazione eseguendo specifici criteri.

Esaurite le risorse, le agevolazioni saranno concesse in misura parziale rispetto all’importo ammissibile.

E’ necessaria la firma digitale per la sottoscrizione della domanda.

Condividi questo articolo...
Email this to someone
email
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Facebook
Facebook